Shopping Cart
Fast & Discreet shipping

Veloce e discreto

| Finest Quality

Qualità migliore

| Excellent service

Servizio eccellente

OUTDOOR FLOWERING TIPS 1200X682 ITALIAN | Paradise Seeds

Consigli di agosto per preparare la fioritura della Cannabis outdoor

Per il coltivatore di erba outdoor, gli ultimi due mesi d’estate (nelle latitudini settentrionali) dovrebbero essere stati un compito di gestione abbastanza semplice. Questo perché la pianta sta facendo ciò che ama di più – riempire il suo spazio di crescita con un sacco di bel fogliame nuovo e assorbire il sole. Alla fine di questo mese, o all’inizio di settembre, inizia la fase successiva e alcuni preparativi di base per la fase di fioritura della cannabis outdoor daranno i loro frutti con un raccolto abbondante nel giro di un paio di mesi. 

Le piante di cannabis da outdoor a fotoperiodo – cioè tutti i ceppi non autofiorenti della categoria dei semi di cannabis femminizzati – inizieranno a fiorire (bud) quando cambieranno le ore di luce del giorno. Questo varia molto leggermente a seconda della parte dell’emisfero settentrionale in cui ti trovi, ma per la fine di agosto le ore di luce raggiungono il numero magico di meno di 14, che è l’innesco naturale per la fioritura delle piante di cannabis.  

Quindi cosa può fare il coltivatore di erba outdoor per assicurarsi che le sue piante raggiungano la fase di fioritura nella migliore delle condizioni? Ecco alcuni consigli per il mese di agosto:


Resisti all’impulso di defogliare

È in questo periodo dell’anno che molti coltivatori cominciano ad avere prurito alle dita e si preoccupano che le loro piante abbiano troppo fogliame, che priva i siti dei bud della luce del sole. Inoltre, con l’avanzare della stagione, le piante di cannabis outdoor possono perdere un po’ di quell’aura di vitalità di inizio stagione, in quanto alcune foglie diventano scolorite quando iniziano a morire. 

Anche se rimuovere le foglie scolorite e danneggiate può essere vantaggioso, alcuni coltivatori si fanno prendere la mano e ne rimuovono troppe, con il risultato di avere una pianta che sembra che abbia un taglio di capelli da lockdown! Non dimenticare mai che le foglie sono una parte essenziale della pianta, che le fornisce il nutrimento necessario per una crescita sana tramite la fotosintesi. Quindi, se stai facendo un po’ di potatura – vacci piano – ed evita di potare almeno 2 o 3 settimane prima dell’inizio della fioritura per ridurre lo stress.

Stimola in maniera biologica le tue piante di cannabis

Se stiamo parlando del coltivatore di cannabis, allora una sessione di relax in una spa è proprio il biglietto per rivitalizzare il corpo prima di una festa. Tuttavia, per le piante di marijuana non c’è niente di meglio di un buon nutrimento biologico sotto forma di tè all’ortica o  tè di compost per un po’ di rivitalizzazione. Queste miscele biologiche non costano nulla, e sono anche facili da fare, e forniscono alla pianta nutrienti essenziali in preparazione per la sua fase di fioritura. Un ¼ di cucchiaino di un buon tè di compost può contenere più di un miliardo di batteri e 4 metri di filamenti di funghi – questo è il tipo di miscela da festa di cui stiamo parlando!

Non stressare le piante

Anche se le piante di cannabis sono resistenti per natura e prosperano nella maggior parte degli ambienti esterni, le fluttuazioni di temperatura possono influenzare la salute e la stabilità. Lo stress da calore in piena estate è un problema comune che può disturbare il processo di crescita sana e persino indurre l’ermafroditismo nelle piante femmina di cannabis, quindi assicurati che le piante siano tenute ben annaffiate!  È interessante notare che la ricerca ha dimostrato che le piante stressate spesso producono più resina, ma il rovescio della medaglia è che rendono molto meno. 

Tieni d’occhio i parassiti delle piante di Cannabis

Come è andata finora la tua stagione? Le tue piante di cannabis sono state prive di parassiti e malattie? È probabile che tu abbia avuto qualche paura, ma speriamo che non sia niente di troppo serio. Continuiamo così! Il caldo di agosto può essere un periodo boom per parassiti come il ragnetto rosso, che ama condizioni secche e calde. Stai attento perché non vuoi che le tue piante di erba entrino nella fase di fioritura con una grossa quantità di parassiti della cannabis. 

Non manca molto allo spettacolo principale! Continua così, anticipa e affronta i problemi prima che diventino gravi e buona fortuna per la prossima fase della tua coltivazione di cannabis!

Lascia un commento

Related post