5 Parassiti e Malattie che i Coltivatori del Mediterraneo non Dovrebbero Sottovalutare - Paradise SeedsNel 1990, in Spagna, il nostro buon amico Marco Antonio Reñé Prat si è affermato come attivista della cannabis, scrivendo per la rivista Cañamo e aprendo uno dei primi grow shop spagnoli. In qualità di autore di Cultivar Marihuana, gli abbiamo chiesto alcuni consigli da esperto su principali parassiti e malattie che i coltivatori del Mediterraneo devono affrontare:

Coltivare Cannabis nel Mediterraneo

Il clima mediterraneo è caratterizzato da temperature miti e livelli di umidità generalmente alti, entrambi elementi che favoriscono la comparsa di parassiti e malattie. La relazione tra parassiti, malattie e condizioni ambientali è molto importante e rende la coltivazione outdoor più difficile da controllare. La cannabis, in modo particolare, è una pianta che attira molti parassiti e malattie. Diamo uno sguardo alle più importanti:

Nemico numero 1 - Ragnetto Rosso5 Parassiti e Malattie che i Coltivatori del Mediterraneo non Dovrebbero Sottovalutare - Paradise Seeds

(Tetranychus urticae e Tetranychus cinnabarinus sono i più rappresentativi della specie). Il ragnetto rosso attacca tutti i tipi di raccolto. Ha una dimensione di approssimativamente mezzo millimetro, una produzione di uova veloce e consistente e, in condizioni climatiche favorevoli, si riproduce in maniera rapidissima. Il nemico numero uno sia per coltivatori principianti che esperti. Il suo impatto è solitamente devastante, dovuto al tardivo rilevamento del parassita. Grazie alla sua elevata resistenza ai fitochimici nella fase media, è importante utilizzare sempre soluzioni biologiche per il suo trattamento.

Rilevamento: Spesso vengono scoperti troppo tardi. Prendi l’abitudine di controllare la parte inferiore delle foglie (da dove prelevano la linfa della pianta). Fai attenzioni ad eventuali pallini bianchi nella parte superiore della foglia, segno che è stata danneggiata da sotto.

Nemico numero 2 - Mosca Bianca

5 Parassiti e Malattie che i Coltivatori del Mediterraneo non Dovrebbero Sottovalutare - Paradise SeedsDalla famiglia degli Aleyrodidae, sono piccoli bianchi insetti alati, grandi circa 2 millimetri. Prolificano molto velocemente e possono causare problemi a tutti i raccolti. Sono insetti succhiatori, che lasciano ferite sulla pianta, creando così il centro per nuove infezioni. Allo tesso tempo, come gli afidi, secernono melata che può attirare altre malattie. Se la pianta è in fase di fioritura, i fiori possono essere compromessi dalle secrezioni.

Rilevamento: Nonostante si alzino in volo e siano per questo facilmente riconoscibili, per un rilevamento precoce le trappole cromotropiche possono essere un scelta davvero ottima.

5 Parassiti e Malattie che i Coltivatori del Mediterraneo non Dovrebbero Sottovalutare - Paradise SeedsNemico numero 3 - Bruchi

(Spodotera Exigua e Spodotera Litoralis). Questo è uno dei parassiti più avidi e distruttivi, specialmente nei raccolti outdoor. I più dannosi sono quelli che si trasformano in falene. Arriva fino allo stelo, mordendo la base del fiore per prelevare la linfa della pianta. Può causare enormi danni alla pianta e provocare altre malattie come la botrite.

Rilevamento: Il danno è solitamente osservabile dallo stato della pianta, presenza di morsi nelle foglie e fiori rotti. Controllate anche eventuali parti cadute (che possono essere segno di contaminazione).

Nemico numero 4 - Oidio

5 Parassiti e Malattie che i Coltivatori del Mediterraneo non Dovrebbero Sottovalutare - Paradise SeedsLe infezioni da lieviti sono temute da molti, soprattutto perché la proliferazione di questi organismi è molto veloce. L’oidio è un fungo che solitamente appare come uno strato sottile o come polvere di cotone, che appare sulla superficie di foglie e fiori. Ciò causa gravi danni che possono portare alla rovina dell’intero raccolto. Altamente influenzato da alti livelli di umidità e insufficiente ventilazione.

Rilevamento: Fare attenzione alle foglie, specialmente nelle zone più cespugliose della pianta. Scegli bene la tua varietà, dato che alcune di queste (come delle rigogliose indica) potrebbero essere più suscettibili. La miglior prevenzione è avere una pianta forte e in salute.

Nemico numero 5 - Botrite

5 Parassiti e Malattie che i Coltivatori del Mediterraneo non Dovrebbero Sottovalutare - Paradise SeedsAnch’esso un fungo diffuso, che può causare enormi problemi, altrettanto condizionato da alti livelli di umidità. Facile da individuare se si osservano cime scure e marce. Come nel caso dell’oidio, le cime contaminate non sono adatte al consumo.

Rilevamento: Una volta presente, è molto difficile da combattere, quindi sii vigile (specialmente in fase di fioritura quando l’umidità è elevata). La miglior ricetta per prevenire la botrite è quella di coltivare una pianta robusta e in salute.

La chiave per prevenire parassite e malattie è:

1) Mantenere le piante più forti e in salute possibile.
2) Mantenere lo spazio di coltivazione pulito - rimuovi resti di foglie secche ed eliminare lo sporco che potrebbe attirare gli agenti patogeni.
3) L’osservazione e il controllo ravvicinato sono sempre gli strumenti migliori per combattere i parassiti. Un rilevamento preventivo del problema è la via più facile per eliminarlo.