Usi il CBD per salute e benessere? Se lo fai non sei da solo. Si stima che il mercato europeo del CBD valga oltre mezzo miliardo di euro all'anno e un pubblico completamente nuovo sta imparando ad apprezzare le qualità mediche della pianta di cannabis (meno l’effetto psicoattivo del THC).

Ma tu sai da dove viene il tuo CBD? Poiché il mercato del CBD è esploso, lo ha fatto senza alcuna regolamentazione reale. Di conseguenza ci sono molte aziende che vendono prodotti a base di CBD che vendono poco più che olio di semi. E’ chiaramente un problema per i consumatori, in particolare per gli utenti terapeutici.

cbd

Il problema per i consumatori è che per un'azienda è molto semplice avviare un'attività di vendita di CBD per la salute e il benessere, ma chi sta verificando che il prodotto che stanno vendendo sia effettivamente valido? Guy Coxall di Trust Canna, un'organizzazione britannica che fornisce un processo di certificazione dei prodotti di cannabis per certificare se un prodotto è sicuro, legale e che i prodotti siano effettivamente ciò che dicono di essere.

Controllando la conformità dei prodotti CBD, Guy ha incontrato molti esempi fuorvianti sul mercato, alcuni dei quali contengono il 50% del contenuto di CBD dichiarato sull'etichetta e altri che non contengono affatto CBD. Ci sono anche crescenti report di oli contenenti estrazioni scadenti che provengono da luoghi come la Cina e l'Europa orientale, dove la cannabis viene coltivata con chimica di sintesi.

La pianta di cannabis è un fitodepurante, il che significa che assorbe metalli pesanti e tossine dal terreno - questo è il motivo per cui è stata coltivata intorno a Chernobyl dopo il disastro nucleare per aiutare nella disintossicazione del suolo. "Ovviamente se il materiale di origine è contaminato, l'estratto che produce conterrà tossine", spiega Guy, "e questo è potenzialmente pericoloso per i pazienti terapeutici che hanno un sistema immunitario già compromesso".

Da dove arriva l’olio CBD?

Per il CBD per i prodotti sanitari il processo inizia con un estratto grezzo dai fiori. La maggior parte dell'industria utilizza il processo di estrazione con CO2 che origina un prodotto piuttosto solido e che non ha un grande gusto però full spectrum (contenente cioè la gamma completa di cannabinoidi, terpeni e flavonoidi presenti nel fiore estratto).

Per migliorare il problema del "gusto", alcune aziende procedono l'estratto di CBD grezzo attraverso un ulteriore metodo di estrazione noto come winterization (estrazione a freddo) o distillazione, che rimuove materiale vegetale come clorofilla e lipidi, lasciando intatto l'estratto di CBD con i suoi terpeni.

Poiché la canapa ha spesso un profilo terpenico mediocre, alcune aziende lavorano nuovamente l'olio di CBD ad un ulteriore livello, aggiungendo estratti terpenici per produrre effetti diversi. Ad esempio, Myrcene e il Linalool possono essere aggiunti per maggior relax (questi terpeni sono associati all'effetto di un' indica pesante) o Limonene e Pinene (presenti in quantità maggiori in molte sativa) per dare un pò più di energia.

Perchè Usare il CBD per Salute e Benessere?

Molte persone sono attirate dal CBD come un nuovo "supplemento miracoloso" per migliorare il benessere, con i media mainstream a far da cassa di risonanza. Per capire come si può davvero trarre beneficio dall'assunzione di CBD per la salute, dobbiamo prima guardare al sistema endocannabinoide che, sorprendentemente, è stato scoperto solo negli anni '90.

Tutti i mammiferi hanno un sistema endocannabinoide (endo - dal greco ἔνδον «dentro»), che mantiene il corpo in uno stato di equilibrio omeostatico (cioè resistendo al cambiamento negativo). Inevitabilmente, il sistema endocannabinoide di tutti è diverso e influenzato dalle vite che conduciamo. Pertanto il nostro equilibrio naturale è influenzato da fattori, interni ed esterni, che possono influenzare il sistema endocannabinoide come stress, lesioni, cibo cattivo e inquinamento. Portare il CBD in questa equazione naturale può comportare effetti positivi per l’organismo.

Qual è la dose raccomandata di Olio CBD ?

Questa è la causa di grande confusione per molti utilizzatori. Le misurazioni del contenuto nei prodotti possono variare tra il 3 e il 20% di CBD, generalmente elencate in termini di milligrammi. Mentre i produttori possono raccomandare un dosaggio giornaliero, è importante riconoscere l’importanza del proprio sistema endocannabinoide personale e trovare il proprio dosaggio.

Guy Coxall ha questo piccolo consiglio: "Diminuisci e rallenta. Meno è meglio, soprattutto per coloro che assumono CBD per disturbi d'ansia. Il CBD può avere un effetto bifasico, il che significa che se hai troppa fretta di ottenere risultati può avere l’effetto opposto. A partire da una sola goccia al giorno l'utente dovrebbe aumentare la dose settimana per settimana fino a quando non troverà il proprio livello di efficacia. Per quanto riguarda le percentuali, "più forte è meglio è" non è un buon consiglio. Nella mia analisi il consumatore medio trova un livello ottimale tra 5 e 20 mg di CBD al giorno."