Coltivare piante di cannabis partendo dal seme o dal clone? Qual è il metodo migliore? - Paradise Seeds Se c’è una cosa che abbiamo imparato in questi 21 anni di attività è che all’interno della comunità cannabica, ognuno ha un’opinione diversa! Il dibattito “Seme contro clone” è da sempre un tema caldo e continuamente discusso. A questo proposito, anche noi ci sentiamo di dire la nostra e quindi: coltiva dal seme!

Quali sono i vantaggi di coltivare una pianta direttamente dal seme? Spesso ci sentiamo porgere questa domanda e la nostra risposta potrebbe, lecitamente, potrebbe sembrare di parte: “Siete una banca semi, per forza ci rispondete così!”.

Beh si, sicuramente è vero, siamo una banca semi e vendiamo più di 30 varietà, diverse, sviluppate con attenzione nel corso di molti anni. Ed è precisamente per questa ragione che ci troviamo nella posizione migliore per cancellare ogni tuo dubbio!

Per argomentare al meglio la nostra tesi, consideriamo prima i vantaggi della coltivazione dai cloni, ovvero tagli della pianta madre. Questo metodo è ovviamente più conveniente, economico e anche veloce se si considera che ci si avvale di un pianta più matura e quindi più vicina al raccolto.

Ciononostante, ecco le 5 buone ragioni per coltivare la tua pianta dal seme:

Coltivare piante di cannabis partendo dal seme o dal clone? Qual è il metodo migliore? - Paradise Seeds 1) Ciò che compri è quello che avrai. Una considerazione ovvia, ma quando compri un seme da una banca semi rispettabile sai sicuramente quello che stai acquistando. Con i cloni, invece, succede l’opposto, salvo che tu non abbia una connessione intima con chi ha cresciuto la pianta prima di te. Ogni seme di cannabis di Paradise Seeds è stato sviluppato secondo standard elevati, che preservano l’integrità genetica del ceppo … esatto, è anche garantito che siano femminizzati (cosa di cui non si può essere certi se si parla di cloni!!).

2) I semi sono fatti per una crescita più sana. Se coltivi direttamente dal seme, avrai piante più forti e in salute! Garantito! Se invece metti un clone nella tua grow-room, ipotizza che potrebbe viaggiare in compagnia di qualcuno d’indesiderato. I cloni spesso portano parassiti e malattie; al contrario, la coltivazione dal seme assicura che la tua pianta cresca con le caratteristiche anti-parassitarie di cui il seme stesso è dotato.

3) Sviluppo forte e migliore delle radici. Coltivando dal seme, avrai uno sviluppo delle radici più sano e forte; per questa ragione le radici cresceranno più velocemente nel lungo termine. Se ci pensi bene, non potrebbe essere diversamente: coltivando dal seme si segue infatti il ciclo di crescita naturale. Il clone, ad esempio, non è comprensivo di fittone (radice principale) che è alla base del buon sviluppo della pianta.

4) Miglior gestione. Preferire il seme ti assicura anche che crescita e fioritura siano regolari e uniformi. Ad esempio, se pianti un seme di Paradise Seeds saprai che crescerà entro 50-60 giorni! Potrai perciò pianificare la tua coltivazione. Il clone non garantisce la stessa condizione di crescita.

5) Il miglior dipinto inizia sempre da una bella tela bianca. Se inizi a coltivare dal seme, allora stai partendo da zero e la pianta sarà tutta tua! Dalla sua germinazione sarai tu in controllo della sua crescita, cosa che è importante per te e tanti altri growers di Paradise Seeds.