Ci sono molte leggende nella biblioteca di Paradise Seeds, dai vecchi classici ai nuovi campioni di cannabis! Tuttavia, c'è un ceppo che è il più leggendario di tutti ed è diventato sinonimo della storia di Paradise Seeds. Sensi Star!

Una volta descritta come la "indica più forte che si possa mai incontrare", Sensi Star mantiene ancora una reputazione di estrema potenza da quando ha iniziato a circolare 20 anni fa. Resta ancora il caso che una sola tirata scatena un effetto tsunami che produce un'intensa euforia seguita dal rilassamento più profondo (spesso accompagnato da un attacco estremo di risatine!).

Vera pianta indica, Sensi Star è un vero cespuglio nella grow room, che cresce relativamente basso ma produce numerosi rami collaterali e cime apicali. Il team di coltivatori di Paradise consiglia anche di lasciarlo crescere un po’ 'più a lungo rispetto ad altre varietà perché, grazie alla sua natura cespugliosa, smette di crescere quando fiorisce. Sebbene il fondatore e maestro coltivatore di Paradise Seeds Luc Krol, tenga   ben nascoste le sue carte, la straordinaria potenza di Sensi Star è il risultato di una base genetica che include geni di alcune delle indica più forti del mondo. Di natura essenzialmente afghana e indiana (con un'infusione di Skunk) l'originale nasce dall’ incrocio con un afghani e la selezione è stata effettuata tra centinaia di piante.

Sensi Star: La creazione di una leggenda

Fino a che punto e’ leggenda Sensi Star? L'indica super potente ha avuto 55 discendenti diretti (secondo seedfinder) tra cui Bio-Diesel, Stevie Wonder, Death Star, Sensitron e Lemon Stinky. Questa varietà ha anche vinto tante coppe e premi quanti sono le cime grandi e grosse che appesantiscono i suoi rami. Il risultato piu’ epico è stata la vittoria di Sensi Star nelle coppe di cannabis High Times e Highlife nel 1999, ma altre coppe collezionate nel corso degli anni includono La Bella Flor, Champions Cup e Copa Mendoza (senza dimenticare i premi High Times e la Pianta dell’anno Soft Secrets).

Per parlare in un modo da far girare la testa! Il fondatore e maestro coltivatore di Paradise Seeds, Luc Krol, parla dell'"arrivo" del 1999. "Sensi Star è stato in realtà uno dei primi ceppi immessi sul mercato quando fondammo l'azienda nel 1994. Nonostante sapessi fin dall'inizio che fosse una varietà eccezionale, a quei tempi Paradise Seeds era ancora una piccola banca di semi e non riceveva l'attenzione che meritava. Così decidemmo di lanciare un attacco guerriglia alla High Times Cup!

L'anno successivo alla sua immissione sul mercato partecipammo al concorso High Times (che si teneva esclusivamente ad Amsterdam all'epoca) e portammo con noi alcune piante di Sensi Star. L'idea era che se non potessimo essere notati dai giudici, avremmo visto cosa pensava la gente! All'epoca era la White Widow ad attirare tutta l'attenzione, ma quando la gente vide Sensi Star reagì con un "wow"! Quando provarono le cime e ne sperimentarono la potenza, sapevo che non sarebbe stato più possibile ignorarla!"

Qualità leggendarie di Sensi Star

L'aspetto incredibile di Sensi Star, l'odore intenso e la produzione esplosiva di resina hanno portato Sensi Star alla prima di molte grandi vittorie nel circuito della cannabis. La sua tremenda produzione di olio la rende una delle preferite dai produttori di hashish (anche nel cuore delle tradizionali regioni di produzione di hashish del Marocco) e anche l'intensità del suo profilo terpenico contribuisce alla sua potenza. 

Nella grow room "odora di vittoria" - la fioritura precoce produce un caratteristico odore metallico con una sfumatura finale di limone. Anche il sapore non ha eguali ed è così unico da essere difficile da spiegare a parole. Quando gli si e’ chiesto di descriverne il gusto, Luc lo ha descritto come: "L’aroma è forte e in qualche modo fresca come la menta, il metallo e l’ossigeno combinati, pazzesco, e’ difficile da spiegare!..." Senza dubbio, comunque, è l'approvazione unanime del suo sapore da parte dei fan della cannabis indica potente.  

Con il passare degli anni, Sensi Star non ha perso per niente la sua popolarità, nonostante l'emergere sul mercato di tanti ceppi di indica di "nuova genetica". Cio’ non sorprende affatto quando si parte dal presupposto di " una sola tirata"! Tuttavia, il team di coltivatori di Paradise è stato modificato un paio di volte dai suoi tempi d'oro, per mantenere e migliorare i suoi standard elevati. I fan di Sensi Star saranno anche curiosi di sapere che e’ in vista un altro aggiornamento in un futuro non troppo lontano...