A Paradise Seeds abbiamo naturalmente molte conversazioni con coltivatori alle prime armi che stanno pensando di iniziare la loro prima coltivazione. Uno dei dubbi più frequenti che le persone hanno è se hanno abbastanza spazio per posizionare - e forse più significativamente nascondere - una tenda da coltivazione. Quindi questo mese daremo un'occhiata a come impostare una coltivazione segreta di cannabis in piccoli spazi.

C'è un vecchio proverbio tedesco che dice "la paura fa sembrare il lupo più grande", e questo è uno stato d'animo che molti coltivatori alle prime armi si trovano ad avere prima di fare il salto nella coltivazione della cannabis! Conosci la sensazione: è quella che colpisce di più a tarda notte quando la mente corre mentre immagina tutto ciò che può andare storto. Con la "paura della cannabis" questo di solito coinvolge una squadra SWAT che atterra sul tuo tetto e vieni portato fuori di casa ammanettato in mutande mentre l'intero vicinato guarda ...!

Quindi, per superare questa paura, perché non iniziare una coltivazione stealth di cannabis in piccoli spazi?! Questo è il modo perfetto per un principiante di coltivare facilmente e manterrà quella paura nella scatola! Fatto bene, questo metodo può anche fornire un rapporto resa per spazio sorprendentemente buono. Il bello di coltivare nel piccolo è che ci vuole una mentalità diversa dalla coltivazione tradizionale della cannabis e, a seconda delle dimensioni dello spazio di coltivazione, attrezzature su misura.

 

Quali sono i vantaggi della coltivazione della cannabis in piccoli spazi

Lo spazio è la risposta ovvia. A meno che tu non possa nasconderlo in una soffitta, anche una piccola tenda da coltivazione con dimensioni di 1 m x 1 m x 2 m sembra enorme una volta disimballata e posizionata in una piccola camera da letto! Tuttavia, un vantaggio altrettanto significativo è l'elemento "invisibile". Che si tratti di un piccolo appartamento, di una stanza in una casa condivisa o di iniziare un allestimento nella casa di famiglia, a volte le circostanze dello spazio vitale richiedono un approccio più fantasioso alla coltivazione della cannabis.

Qual è il modo migliore per coltivare la cannabis in piccoli spazi?

Il problema principale che i coltivatori hanno con uno spazio di coltivazione così limitato è la naturale tendenza di una pianta di cannabis a raggiungere la luce. Di conseguenza, questo tipo di coltivazione deve mantenere il senso della prospettiva e richiede una gestione costante. Concentrarsi su uno o due piante e gestirle bene è il modo migliore per ottenere grandi risultati. Un consiglio costante da parte dei coltivatori di cannabis in piccoli spazi è quello di "anticipare" la prossima mossa della pianta in ogni fase della crescita.

Ciò significa ignorare l'impulso naturale di far crescere le piante un pò più alte prima di metterle in fiore. Significa anche essere piuttosto brutali con il training durante la fase vegetativa: rimuovere le grandi foglie ombreggianti che impediscono alla luce di raggiungere i siti delle gemme e selezionare i rami su cui concentrare la crescita, rimuovendo al contempo quei rami più piccoli e insignificanti (un altro suggerimento: puoi sempre essere più brutale di quanto pensi!). Molti coltivatori che lavorano con piccoli spazi useranno tecniche di formazione come LST e Scrogging per massimizzare la loro fioritura in una superficie limitata.

Di quali attrezzature hai bisogno per coltivare in piccoli spazi?

Coltivare in un piccolo spazio richiede l'uso di luci LED. A differenza di HPS, non produrranno il tipo di calore che a) brucerà le tue piante eb) rischierà di bruciare la tua casa! Uno dei grandi sviluppi del settore, i LED forniscono opzioni di coltivazione impensabili fino a pochi anni fa. Grazie alla loro versatilità sono disponibili in tutte le forme e dimensioni e sono perfette per la coltivazione stealth di cannabis in piccoli spazi.

L'industria dell'hardware della cannabis continua a innovare e ci sono una serie di piccoli prodotti personalizzati per la coltivazione là fuori. Una mini tenda da coltivazione è probabilmente l'opzione più economica (una dimensione comune è di circa 60 cm x 60 cm x 120 cm), tuttavia con abilità fai-da-te limitate ci sono opzioni per costruire una piccola stanza di coltivazione utilizzando mobili di tutti i giorni in giro per casa - anche un semplice cestino dei rifiuti può essere trasformato in uno spazio di coltivazione (benvenuto nel meraviglioso argomento degli space buckets!)

Ti consigliamo di dare un'occhiata al lavoro dei collaboratori di Paradise Seeds, Super Green Lab in questo fantastico Ninja grow video e guardare come un semplice mobiletto da bagno Ikea si trasforma in un piccolo spazio di coltivazione della cannabis in grado di produrre 50 gr di cannabis. 

Quali sono le migliori piante di cannabis da coltivare in piccoli spazi?
Non esiste una regola d'oro su questo: qualsiasi pianta di cannabis può essere addestrata. Tuttavia, le varietà sativa, per la loro natura genetica, si estenderanno alla luce e trattenerle richiederà una gestione più proattiva. A causa del suo modello di crescita breve e robusto, una varietà indica, come Ice Cream, Californian Gold o El Dorado OG eviteranno questo problema.

In alternativa, una varietà Autofiorente ad alto rendimento come Auto Kong 4 o Auto Wappa è una buona puntata per una coltivazione di cannabis in piccoli spazi. La genetica limiterà l'altezza della pianta e in termini di facile gestione, le piante di cannabis auto sono le più facili!

Think Outside the Box!


Una cosa che abbiamo imparato in Paradise nel corso degli anni è che le grandi cose spesso arrivano in piccoli pacchetti! Per il coltivatore domestico, la qualità è spesso più desiderabile della quantità e quindi trovare una soluzione di coltivazione a lungo termine che soddisfi le esigenze di autosufficienza non deve essere una soluzione "pronta all'uso". Usare la tua immaginazione per diventare creativo con il tuo ambiente di coltivazione non è solo pratico, ma apre anche un mondo completamente nuovo di divertimento sfacciato!