Shopping Cart
Fast & Discreet shipping

Veloce e discreto

| Finest Quality

Qualità migliore

| Excellent service

Servizio eccellente

STONER MOVIES 1200X682 ITALIAN | Paradise Seeds

Film da Stoner: Quando li fanno bene (e quando no…)

Alzi la mano chi ama un buon film da Stoner! Dove una volta la marijuana nei film alludeva alla ribellione o dava un senso di comicità molto necessario ad una determinata scena, negli ultimi anni la cannabis ha sempre più trovato un ruolo di primo piano nei film. Ma come ogni forma d’arte che cerca di illustrare una cultura basata su una percezione alterata, è un compito difficile da portare a termine.

Film da Stoner Originali 

Per molti anni l’unico film che ha definito la cultura della cannabis è stata una produzione di propaganda a senso unico che è invecchiata male come un bud di erba pregiata lasciato in fondo alla tasca di una giacca e passato in lavatrice… Il film del 1936 Reefer Madness (guarda che buds nel trailer!) ora si classifica come una delle migliori commedie Stoner, ma per tutte le ragioni sbagliate.

Abbiamo dovuto aspettare fino agli anni ’70 perché Hollywood mettesse la marijuana sulla mappa, quando Cheech e Chong portarono la controcultura e l’erba sullo schermo principale con Up in Smoke, che inventò il genere della commedia Stoner. Fu un successo a sorpresa, che piantò un seme nel film sulla cannabis che riscrisse il modo in cui la cannabis veniva percepita – eroi stoner con cui e a cui il pubblico poteva ridere.

Buoni Film da Stoner

I buoni film da stoner spesso maturano con il loro pubblico. I film che i fan della cultura della cannabis guardano da giovani adulti, inizialmente attratti solo dal valore nominale del contenuto, assumono un significato diverso man mano che invecchiano loro (e le loro abitudini con la cannabis). Buoni esempi sono The Big Lebowski, How High e Molto incinta, un film da stoner avvolto in una storia romantica/di vita.

Molto incinta è un esempio di un film che è molto diverso visto con gli occhi di un adolescente – che ride delle sue scene di sballo debosciato – dagli occhi di un adulto che affronta problemi di vita reale. Questo è illustrato perfettamente dalla scena in cui Seth Rogen discute di paternità con suo padre, interpretato da Harold Ramis, che racchiude il dilemma affrontato da molti genitori fumatori d’erba:

” Credo che tu mi abbia detto di non fumare erba per tutti questi anni e poi ho scoperto che la stavi fumando da sempre”.

“Non sempre. Solo la sera… e tutto il giorno il fine settimana”.

La banda di Seth Rogen ha reinventato il genere della commedia stoner nel ventunesimo secolo e mentre alcune scene in film come Superbad non sono invecchiate bene nell’era #metoo, esso – insieme a film come This Is The End e The Night Before – proiettano un certo fascino ispirato dall’orsetto gommoso alla cannabis. Harold e Kumar sono della stessa generazione, mentre dall’altra parte dell’oceano, il film tedesco Lammbok, dà un tocco europeo al tema.

Film da Stoner Brutti 

Alcuni si sforzano troppo. Un esempio classico è un film come Half Baked, che è patetico nello spingere gli stereotipi. Your Highness è un altro, che aveva tutti gli ingredienti giusti del cast ma alla fine non è riuscito ad essere la più cool versione cannabica di The Princess Bride, provocando titoli come “E’ Your Highness il peggior film mai fatto?.”    

In questa categoria evidenziamo anche quelle scene di marijuana che sembrano provenire dalla tastiera di scrittori senza esperienza di cannabis. Fate un inchino a tutte quelle scene che ritraggono gemme che vengono raccolte dalla pianta e fumate subito (Half Baked e Ted 2), e strani effetti – citiamo Emilio Estevez che perde la testa in Breakfast Club. 

Film da Stoner a sorpresa 

Quando un film da Stoner non è un film da Stoner? Il genere fantascientifico e fantasy è ricco di film che fanno appello ai sensi degli stoner e i candidati ovvi sono i film basati sui libri di Tolkein e la serie di Star Wars. Tuttavia, ci sono alcuni film che hanno quella qualità da stoner senza essere effettivamente conformi alla cultura della coltivazione dell’erba o del fumo. È una certa qualità indefinibile – un misto di divertimento, ribellione e irriverenza. Questi includono The Princess Bride, Starship Troopers, Super Troopers, The Beach (prendendo ispirazione dal Sentiero degli Hippie) e The Pick of Destiny. 

Alcune delle migliori scene di film sulla marijuana riescono a infilare l’erba proprio sotto il naso dei censori. Un esempio classico è Romancing the Stone, un film per famiglie degli anni ’80 in cui la coppia romantica si trova nascosta nel relitto dell’aereo di un contrabbandiere di ganja, dove chili di erba forniscono materiale perfetto per un falo’. E chi si ricorda la scena della marijuana nel film di successo per ragazzi, Back to the Future…. Sì, avete sentito bene – andate a vederlo!

Lascia un commento

Related post