Shopping Cart
Fast & Discreet shipping

Veloce e discreto

| Finest Quality

Qualità migliore

| Excellent service

Servizio eccellente

Cannabis Scrog outside 1 | Paradise Seeds

È possibile lo SCROG per le piante di cannabis outdoor?

Benchè il metodo Scrog sia comunemente associato alla grow room indoor, con questo metodo è anche possibile scroggare la cannabis outdoor con vantaggi reali. Scrog è l’abbreviazione di Screen of Green ed è una tecnica sempre più popolare tra i coltivatori di cannabis su piccola scala che cercano di massimizzare il loro spazio di crescita. Lo scrogging utilizza un’ampia rete forata (o schermo) posizionata sopra le piante di cannabis. A partire dalla fase vegetale, le piante vengono infilate/intrecciate attraverso la rete per favorirne la crescita laterale anziché verso l’alto. Il metodo sembra molto più complicato (e scoraggiante) di quanto non sia in realtà, e questa guida di Paradise risponde alle domande comuni associate al processo Scrog.

Scrog di Cannabis outdoor a prova di intemperie

Uno scrog di cannabis outdoor è universalmente efficace, ma il metodo ha più vantaggi per i coltivatori che piantano semi di cannabis outdoor nelle regioni più settentrionali. Tali zone di coltivazione sono caratterizzate da climi più temperati con clima estivo mutevole (cioè temperature più basse, sole inconsistente, nuvolosità e piogge periodiche) e un rapido cambiamento di temperatura e condizioni meteorologiche in autunno. Questo metodo è anche vantaggioso per coloro che coltivano nelle regioni meridionali dove il clima locale è più umido (a causa, ad esempio, del posizionamento costiero).

La fioritura delle piante a fotoperiodo inizia a fine agosto/inizio settembre e in queste regioni coincide con l’inizio delle condizioni autunnali, quando l’abbassamento delle temperature e le piogge più frequenti aumentano il rischio di muffe che ne intaccano il raccolto. Le piante outdoor scroggate consentono al coltivatore di gestire il processo per ridurre al minimo i problemi che accompagnano questi cambiamenti.

In primo luogo, questo metodo coltiva piante con una copertura uniforme di gemme. Non ci saranno cime mostruose che attirano l’attenzione della muffa, ma invece numerose cime di dimensioni più modeste (sebbene comunque grosse e tozze). La crescita diffusa, con gemme distanziate e separate, consente di diradare le foglie ombreggiate per fornire una buona circolazione dell’aria, una difesa fondamentale contro la muffa.

Molti coltivatori di scrog di cannabis outdoor riferiscono che anche se la muffa infetta un paio di siti di buds, non tende a diffondersi nello stesso modo e queste aree possono essere facilmente isolate e rimosse.

L’altro grande vantaggio di questa tecnica è che una pianta scroggata coltivata con semi di cannabis outdoor è molto più facile da coprire di fronte a un imminente acquazzone (o ad un certo numero di giorni di piogge autunnali in alcuni luoghi).

 Lo Scrogging outdoor per camuffare le Piante di Cannabis

Uno scrog di cannabis outdoor è anche un metodo molto efficace da utilizzare come parte di un’istallazione furtiva, ad esempio in un giardino su cui si affacciano altri edifici. Ciò affronta due dei problemi più comuni che causano ansia al coltivatore outdoor: problemi di altezza associati a una pianta di cannabis che cresce selvaggiamente senza controllo in un orto ed il rischio di essere scoperti da un vicino ficcanaso.

Distribuire la crescita orizzontalmente è incredibilmente efficace per mascherare la presenza di cannabis in un orto. Mentre una tradizionale pianta di cannabis a crescita verticale è una presenza ovvia in qualsiasi giardino, per un occhio inesperto è molto difficile identificare una pianta di cannabis scroggata. Ciò è particolarmente vero se la pianta è circondata da altre piante e da vegetazione, facendola letteralmente confondere con lo sfondo.

Suggerimenti per uno Scrog outdoor di successo

– Regola l’altezza per tenere conto del sole autunnale. Mentre in indoor lo schermo viene spesso applicato alle piante ad un’altezza di 25-35 cm, i coltivatori outdoor avranno bisogno di un pò più di spazio. Ciò aiuterà la pianta a competere per il sole con le piante che la circondano e soprattutto ad assorbire quei preziosi raggi autunnali. Quando la linea del sole scende al termine dell’estate, assicurati che le piante siano ancora nella sua linea. Scroggare a un’altezza di 50-100 cm fornisce quindi una certa sicurezza al riguardo.

– Per ottenere quella crescita verticale, il mainlining è una tecnica eccellente da utilizzare che produrrà una base robusta dello stelo e rami laterali sani per iniziare il processo dello Scrogging (come spiegato nel nostro  video tutorial Skunkworks).

– Adatta il tuo schermo. Come accennato, in una grow room indoor è facile, ma nella coltivazione outdoor non ci sono fissaggi, quindi il coltivatore outdoor deve essere un pò più inventivo. Uno schermo può essere fissato usando dei paletti (questi possono essere semplice come canne da giardino di bambù) e fascette per cavi.

– Scegli semi di cannabis consigliati per la coltivazione con il metodo Scrog. Paradise Seeds ha diverse varietà adatte a questo scopo, tra cui Sativa ad alta resa (L.A. Amnesia, Atomical Haze), Indica (Ice Cream e Durga Mata) e ibride (Opium e Nebula). Le autofiorente non sono consigliate per lo Scrogging a causa del loro modello di crescita veloce.

Lascia un commento

Related post