Google-reviews
Shipping Fast & Discreet shipping | Quality Finest Quality | Service Excellent service
Terpene cariofillene

Che cos’ha di speciale il terpene cariofillene?

La ricerca scientifica ritiene che ci siano 200 terpeni presenti nella pianta di cannabis, ma la maggior parte di essi esiste in oligoelementi. Questo lascia un elenco di 10 terpeni primari e 20 terpeni secondari che possono presentarsi in numerose combinazioni per produrre l’aroma e il sapore caratteristici di una varietà di cannabis. Cosa c’è di così speciale nel terpene cariofillene?

Una semplice spiegazione dei terpeni

Fu nel 1942 che i ricercatori identificarono per la prima volta i terpeni della pianta di cannabis distinguendoli dagli altri cannabinoidi. I terpeni non sono un’esclusiva della cannabis poiché molte piante producono questi composti chimici attraverso processi naturali per difendersi dalle intemperie e dai predatori che vogliono mangiarle. Tuttavia, per gli intenditori di cannabis questi composti assumono una rilevanza del tutto nuova. Non si tratta solo di migliorare l’esperienza sensoriale o di apportare potenziali benefici alla salute, ma è generalmente accettato che i terpeni, in combinazione con i cannabinoidi (THC, CBD, CBN ecc.), producono un effetto entourage. In parole povere, l’effetto della pianta di cannabis sul consumatore è percepito come il risultato della somma delle sue parti.

Cos’è il terpene cariofillene?

Il cariofillene è uno dei 10  terpeni primari, insieme ad altri terpeni comuni come mircene, limonene, linalolo e umulene. Si trova nelle piante di cannabis, ma anche nel luppolo, nei chiodi di garofano e nel pepe. Chiunque abbia familiarità con questi alimenti di origine floreale è consapevole del suo aroma pronunciato, anche se il luppolo è più conosciuto come componente della birra. Per quanto riguarda la sua influenza sull’aroma e sul sapore della cannabis, il terpene cariofillene apporta pepe e spezie al gusto (come ci si aspetterebbe!) e anche una consistenza legnosa al sapore.

Perché il cariofillene è speciale?

Ciò che distingue il cariofillene dagli altri terpeni è la scoperta scientifica che è l’unico terpene che può agire anche come cannabinoide. Ha la capacità di legarsi ai recettori CB2 del sistema endocannabinoide umano. Questo lo rende una proposta interessante in relazione alla ricerca sulla cannabis terapeutica.

Quali sono i benefici terapeutici del cariofillene?

Come per molte altre ricerche sulla cannabis terapeutica, la ricerca scientifica rimane frammentaria nel descrivere un quadro completo di come i composti della cannabis possano svolgere un ruolo decisivo per la salute umana. Senza un’ampia base di prove, la scienza tende a parlare di “potenziali benefici”. In quest’ottica, i potenziali benefici del cariofillene sono stati identificati nel trattamento di ansia e depressione. La sua duplice funzione di cannabinoide che si lega ai recettori endocannabinoidi dell’organismo ha permesso di individuarne altri potenziali benefici, da quelli antinfiammatori a quelli antidolorifici, alla gestione di crisi epilettiche e persino alla riduzione del colesterolo.

Il cariofillene e il beta-cariofillene sono terpeni diversi?

No. Questo può creare un po’ di confusione, dato che i due termini vengono usati frequentemente, ma hanno lo stesso significato e sono intercambiabili.

Le varietà di cannabis ricche di cariofillene

White Noise (Original White Widow IBL x Space Cookies selezionata)

Terpeni dominanti:  Beta-cariofillene, alfa-umulene, alfa-bisabololo

Il terpene dominante nella White Noise, una pianta estremamente robusta e resistente, è il beta-cariofillene, che è davvero evidente nella terrosità di fondo di questa varietà e rafforzato da un’alta percentuale di alfa-umulene (che condivide anch’esso una qualità terrosa).

Il limonene e il linalolo contribuiscono al fruttato, mentre gli alti livelli di alfa-bisabololo accentuano la dolcezza floreale dell’aroma.

Glowstarz (San Fernando Valley Kush x Gelato 33)

Terpeni dominanti: Beta-cariofillene, alfa-umulene, limonene

La Glowstarz è un’altra varietà californiana che ha come terpene dominante il beta-cariofillene. C’è sicuramente una piccantezza pepata in aggiunta alla dolcezza, al pino e al diesel che contraddistinguono l’aroma e il sapore di questa varietà di cannabis.

Tangerine Sorbet (Wappa x Thin Mint Cookies

Terpeni dominanti: Beta-cariofillene, alfa-umulene, limonene

Anche in questo membro della famiglia Wappa (o come viene affettuosamente chiamata, la cugina californiana di Wappa!) il beta-cariofillene è il terpene primario dominante. Sebbene i terpeni dominanti della Tangerine Sorbet siano gli stessi della Glowstarz, le diverse percentuali cambiano significativamente il profilo gustativo, con la dolcezza del mandarino che è il tratto gustativo di questa varietà, insieme alla caratteristica di aroma pepato.

Lascia un commento