Your Cart
 Google-reviews
Shipping Fast & Discreet shipping | Quality Finest Quality | Service Excellent service
Come riconoscere una pianta di cannabis ermafrodita | 🥇 Paradise Seeds

Come riconoscere una pianta di cannabis ermafrodita

  • Gli ermafroditi della cannabis causati dalla genetica e dal breeding
  • Come riconoscere una cannabis ermafrodita?
  • Lo stress luminoso può causare piante ermafrodite  
  • Ermafroditismo indotto dalla temperatura nelle piante di marijuana
  • Fattori nutritivi e di pH nella creazione di un’erba ermafrodita
  • Cosa devo fare se trovo un’ermafrodita di cannabis?

Come individuare una pianta di cannabis ermafrodita (o hermie, come viene spesso chiamata) è un’abilità che ogni nuovo coltivatore di erba dovrebbe imparare, perché potenzialmente risparmierà molte sofferenze. In questo articolo imparerai a conoscere banane, palline e piante femminizzate che possono decidere di identificarsi improvvisamente come maschi.

L’ermafroditismo è una caratteristica del mondo naturale e si può trovare in molte specie di piante (tra cui la cannabis e altre piante da fiore), invertebrati (come vermi e lumache), alcuni insetti e alcune specie di pesci. In questi casi, gli organismi possono sviluppare entrambe le serie di organi riproduttivi, il che è piuttosto interessante, ma non in una grow room piena di piante di erba.

La comparsa di un’erma nella grow room è un segnale di panico, perché rilascerà il polline nella grow room e fertilizzerà le altre femmine. Se ciò accade, le femmine concentreranno le loro energie sulla produzione di semi invece che di fiori e il risultato sarà un raccolto danneggiato per il coltivatore di erba.

Come riconoscere un’erma di cannabis? 

Anche se ci sono differenze nella terminologia esatta, per lo scopo di questo articolo classificheremo un ermafrodito di cannabis che dovrebbe essere femmina, ma che improvvisamente inizia a spuntare palline o banane (non stiamo usando un linguaggio crudo, è così che si chiamano ed è così che appaiono).

Le piante femmine mostrano i pistilli alla base del bud (che assomigliano a una folta ciocca di capelli), mentre i maschi mostrano sacchi di polline (che assomigliano a palline). All’inizio della fioritura, questi sacchi pollinici possono essere visti insieme ai pistilli (o, nel caso di veri ermafroditi) su rami diversi. Nelle fasi finali della fioritura, i bud possono produrre banane, o nanners, che prendono il nome dal loro aspetto (e dal fatto che possono crescere in grappoli). Si tratta in realtà dello stame maschile, che normalmente è nascosto nelle “palle” del sacco pollinico, che irrompe nel bud/fiore. Spesso di colore verde chiaro o giallo, anche questi producono polline.

La buona notizia è che le cause principali della comparsa di piante ermafrodite possono essere evitate attraverso una buona gestione. Analizzeremo questi fattori in modo più dettagliato, ma in sintesi i motivi principali per cui le piante di cannabis diventano ermafrodite sono i seguenti:

  • Cattiva genetica
  • Stress da luce   
  • Stress da temperatura
  • Stress da sostanze nutritive
  • Stress da pH

Cannabis ermafrodita causata da genetica e breeding

Una cattiva genetica della cannabis può causare piante ermafrodite. Sebbene alcune varietà abbiano una maggiore tendenza all’ermafroditismo, la causa più comune è rappresentata dai semi di cannabis femminizzati che non sono stati stabilizzati correttamente durante il processo di breeding. Questo è un buon motivo per non fidarsi dei semi a basso costo e per acquistare sempre semi femminizzati da un’azienda di semi affidabile.

Prima dei semi femminizzati i coltivatori usavano semi normali che potevano produrre piante maschili e femminili. I semi di cannabis femminizzati hanno eliminato gran parte dell’incertezza sul sesso delle piante di marijuana e questa innovazione nella riproduzione ha cambiato le carte in tavola.

Lo stress da luce può causare piante d’erba Hermie

Lo stress è il motivo principale per cui le piante d’erba femmina si trasformano in ermafroditi nella fase di fioritura e uno dei principali responsabili è la luce. Naturalmente la luce è uno degli ingredienti vitali per la vita delle piante e per questo motivo si consiglia di prestare attenzione agli elementi di base.

Ciò significa assicurarsi che non ci siano perdite di luce nella grow room e dare alle piante in fotoperiodo di fioritura un regime regolato di almeno 12 ore di buio ininterrotto. Un altro fattore di stress è la troppa vicinanza delle luci alle piante in fioritura, e se le piante mostrano segni di bruciatura da luce (un aspetto “sbiancato” delle foglie ne è un segno) è necessario regolare l’altezza delle luci. Pasticciare con il programma di illuminazione è uno dei modi più sicuri per provocare l’eremia della pianta.

Per i coltivatori outdoor, il controllo della luce è più complicato e i coltivatori devono essere consapevoli delle condizioni ambientali locali, come la presenza di lampioni sporgenti o di una luce di sicurezza sensibile.

Ermafroditismo indotto dalla temperatura nelle piante di cannabis

Un ambiente costante fornisce le condizioni di crescita ideali per le piante di cannabis e per questo motivo le fluttuazioni di temperatura sono un fattore comune che induce l’ermafroditismo nelle piante di erba. Questo può essere un problema per i coltivatori indoor al culmine dell’estate o dell’inverno e un impianto di coltivazione in soffitta è particolarmente vulnerabile a questo proposito. In estate, le alte temperature esterne causano problemi di stress da calore (per consigli su come affrontarli, consultate questo articolo), mentre in inverno le piante al buio possono risentire del freddo estremo. La temperatura ideale per la coltivazione è compresa tra i 18 e i 30°C.

Fattori legati ai nutrienti e al pH nella creazione di una pianta di cannabis ermafrodita 

Oltre agli squilibri di luce e temperatura, altri fattori che possono influenzare una pianta a diventare ermafrodita sono problemi legati a sostanze nutritive (come carenze o bruciature dovute a sostanze nutritive) e un unsuitable pH, che rende il terreno di coltura troppo acido o alcalino.

Cosa devo fare se trovo una cannabis hermie?

Rimuovila… e in fretta!

Lascia un commento

Last cannabis post