Your Cart
 Google-reviews
Shipping Fast & Discreet shipping | Quality Finest Quality | Service Excellent service
Le 5 migliori varietà di cannabis per fare hashish

Le 5 migliori varietà di cannabis per fare hashish

  • Come fare hashish con la tecnica dello sfregamento a mano 
  • Preparare l’hashish fatto in casa con un telaio per serigrafia a maglia fine
  • Le migliori 5 varietà di cannabis per fare l’hashish in casa

Sebbene la maggior parte dei coltivatori di erba si concentri sui bud, produrre hashish fatto in casa è relativamente facile e può essere un ottimo modo per massimizzare il raccolto. In questo articolo, diamo un’occhiata a un paio di facili tecniche casalinghe e raccomandiamo le migliori 5 varietà di cannabis per produrre hashish in casa.

Hashish, o hashish, è il termine usato per la resina raccolta (dai tricomi) dalla pianta della cannabis, che viene modellata e plasmata per ottenere una sostanza nera appiccicosa che di solito viene sbriciolata prima dell’uso.  La cannabis è stata usata per produrre hashish per migliaia di anni ed è ancora oggi popolare in regioni come il Nord Africa, il Medio Oriente, il Nepal, l’ India e l’Afghanistan e il subcontinente indiano che hanno una ricca tradizione di produzione di hashish.

Come preparare l’hashish fatto in casa con la tecnica dello sfregamento a mano

Si tratta di un metodo molto facile, anche se disordinato, per fare l’hashish fatto in casa che richiede solo un paio di mani pulite e un’elevata tolleranza all’appiccicosità! È il metodo fidato usato da generazioni di produttori di hashish del subcontinente indiano. Basta prendere un bud (non essiccato) e farlo rotolare nella mano senza applicare troppa pressione: lo scopo è quello di togliere la resina lasciando fuori la materia vegetale. Una volta ottenuta una pellicola appiccicosa di resina sul palmo e sulle dita, bisogna raschiarla via e farla diventare una pallina rotolandola su una superficie pulita. Il processo può essere utilizzato anche con  foglie di zucchero ricche di tricomi (anche se la qualità non sarà così buona). È un processo che richiede tempo e i volumi non sono enormi, ma la nota positiva è che ti eviterà di scorrere robaccia insensata sul tuo cellulare!

Ottenere hashish in casa dalla marijuana con un telaio per serigrafia

Un’altra tecnica semplice per fare hashish in casa prevede l’acquisto di un telaio economico. Questo strumento è più efficace per raccogliere l’hashish dagli scarti e meno appiccicoso per le mani! Per sciogliere i tricomi è bene mettere la pianta in freezer per un po’ di tempo in un sacchetto con chiusura ermetica. Posizionare il retino, con il lato del telaio rivolto verso il basso, su un grande foglio di carta (si consiglia la carta da forno oleata) e muovere semplicemente il trim intorno al retino per far cadere le teste resinose dei tricomi sulla carta sottostante. Una volta raccolta una buona quantità di tricomi, usa una lama o un altro attrezzo con bordi duri per raschiarli e modellarli per ottenere una palla di hashish.

Paradise Seeds ha la reputazione di coltivare piante ad alto contenuto di resina oleosa, quindi se sei interessato a massimizzare il risultato dell’hashish fatto in casa, ecco il nostro elenco di varietà consigliate.

Le migliori 5 varietà di cannabis per fare hashish in casa

Allkush  (Indica afgana x Sativa del sud-est asiatico)

L’indizio delle magiche proprietà per la produzione di hashish di questa varietà ereditata da Paradise Seeds sta nel soprannome di “regina dell’hashish” che si è guadagnata subito dopo la sua immissione sul mercato. La sua idoneità per la produzione di hashish riflette le origini della discendenza: questa varietà proviene dalla famosa regione dell’Afghan Kush, dove le Indica autoctone prosperano sui pendii delle montagne e producono piante ricche di resina con un potente effetto sedativo. Pianta dalla fioritura rapida, Allkush è molto maneggevole e produce grandi cole.

Sunset Paradise (Thin Mint GSC x Sunset Sherbert)

Paradise Seeds ha dedicato molto tempo al processo di ricerca e sviluppo per produrre la sua versione di lusso della popolare varietà Gelato e di sicuro ne è valsa la pena! Questa varietà ha vinto la categoria americana nella prestigiosa HighLife Cup olandese del 2021. I coltivatori hanno evidenziato la “nuova forza” nella produzione di resina a metà della fase di fioritura, che conferisce un’intensità oleosa alle sue cime grandi e robuste. È una degna candidata californiana alla lista delle varietà di cannabis produttrici di hashish!

Purple Mints (Purple Kush x Skunk #1 x Cookies)

Purple Mints è una pianta estremamente potente con il 22% di THC e un profilo terpenico che sembra uscito dalla fabbrica di Willy Wonka con la sua miscela di fragole, banane, benzina e menta. Il bianco sottostante nello strato di tricomi che ricopre le cime è un’indicazione della natura estremamente resinosa di questa fantastica pianta, che la rende un’altra straordinaria varietà di cannabis produttrice di hashish della collezione Paradise.

Apricot Candy  (Dutch Dragon x Thin Mint Cookies)

Gli amanti della sativa hanno scoperto le gioie di questo remix 20220s di una classica varietà Paradise legacy sotto forma di Dutch Dragon, migliorata con la genetica Thin Mint Cookies. Mentre le sue grandi cime colorate sono apprezzate dai raccoglitori di fiori sativa, i produttori di hashish saranno impressionati dalla sua produzione di resina a fiotti. I bud oleosi sono una ricetta per dita estremamente appiccicose, il che li rende perfetti per il processo di produzione di hashish.

Californian Gold (Afghani x US Skunk x indica dell’Asia meridionale)

Questa varietà di erba indica entra nella lista delle 5 varietà di cannabis che producono hashish consigliate per la sua reputazione di pompare olio, paragonato all’ondata di “miele ambrato” quando le sue cime si avvicinano al momento del raccolto. Ciò non deve sorprendere, vista la forte influenza del subcontinente indiano nella genetica di questa pianta indica. È un piacere coltivare questa pianta nella grow room, con un tempo di maturazione veloce e una buona resa.

Lascia un commento

Last cannabis post