Your Cart
 Google-reviews
Shipping Fast & Discreet shipping | Quality Finest Quality | Service Excellent service
5 modi per aumentare i raccolti di erba indoor | 🥇 Paradise Seeds

5 modi per aumentare i raccolti di erba indoor

  1. Addestrare le piante per aumentare i raccolti di erba indoor.
  2. Usare anidride carbonica per far crescere grandi bud.
  3. Nutrire il terreno con carboidrati per aumentare la resa dell’ erba indoor.
  4. Vuoi un’enorme resa di erba indoor? Acquista una varietà di cannabis dal raccolto abbondante.
  5. Diversi sistemi di coltivazione di cannabis possono produrre rese maggiori.

In questo articolo, l’esperto di coltivazione, Stoney Tark, rivela i 5 modi per aumentare la resa della coltivazione indoor. Coltivare piante di cannabis indoor, può essere difficile produrre le enormi raccolte di erba che si vedono spesso nelle riviste e sui social media. Non c’è niente che rompa di più la fiducia che produrre un piccolo raccolto dopo mesi di duro lavoro. 

1.Usare un addestramento delle piante per aumentare i raccolti di erba indoor

Addestrare le piante di cannabis mentre sono in fase vegetativa (18/6) può avere dei seri vantaggi quando si tratta del numero finale di siti di fioritura. Non tutti gli stili di addestramento saranno i più adatti alla tua grow room, quindi è una buona idea fare una ricerca, e scoprire come la particolare cultivar di cannabis che stai coltivando possa trarne beneficio.

Low Stress Training: Questo richiede di legare i punti più alti delle piante, per poi lasciarle ricrescere all’altezza originale. Questo provoca un cambiamento negli ormoni e incoraggerà le piante a crescere una chioma cespugliosa e pesante.

Screen of Green: L’uso di uno schermo ((SCROG) attraverso cui addestrare le piante permetterà di ottenere una chioma molto più consolidata, con una potatura eseguita dopo 5 nodi. Le piante devieranno tutta la loro energia verso la crescita sopra lo schermo, aggiungendo ulteriore supporto anche alle vostre piante di Cannabis (mentre i rami più piccoli sotto il livello di potatura possono essere eliminati).

Topping / Pinching: la rimozione dei germogli superiori per interrompere la distribuzione dell’auxina, che conduce e risponde alla naturale dominanza apicale nelle piante di Cannabis. Questa tecnica non solo può ridurre l’altezza della pianta, ma incoraggia anche una pianta cespugliosa con lunghi rami laterali.

2. Usare anidride carbonica per far crescere grandi bud

È importante ottenere un equilibrio tra illuminazione intensa, sostanze nutritive e anidride carbonica, affinché una pianta di Cannabis possa fotosintetizzare. Fuori da una grow room i livelli di CO2 rilevati sono intorno alle 400 parti per milione. Le piante possono utilizzare livelli fino a 1200-1500ppm senza problemi con conseguente resa di bud molto più grande (ma si consiglia di non superare i 1000-1200 per non causare troppo stress). Quando si integrano le piante di Cannabis con anidride carbonica è importante ricordare quanto segue:

  • Lo spazio di coltivazione deve essere completamente chiuso.
  • L’estrazione dell’aria in entrata e in uscita deve essere interrotta mentre si diffonde la CO2.
  • La luce deve essere minimo 600W/M2.
  • La temperatura può arrivare fino a 30° ma bisogna tenere d’occhio il livello di umidità perché se aumenta troppo la traspirazione delle piante fermerà l’estrazione dell’aria.
  • Gli stomi che assorbono CO2 si apriranno 1 ora dopo l’accensione delle luci. Le piante usano la Co2 solo durante il giorno.
  • L’anidride carbonica è un gas pesante, quindi deve essere somministrata dall’alto delle piante.
  • È meglio usare CO2 durante la prima parte del 18/6 e all’inizio del 12/12.

3. Nutrire il terreno con carboidrati per aumentare la resa della coltivazione indoor

Le piante di cannabis sono molto simili alle persone e ingrassano. Mangimi vegetali a base di zucchero forniranno un tonico ricco di carbonio che i batteri benefici e funghi presenti utilizzeranno. L’uso di melassa nera non zuccherata è il modo più semplice per mantenere la rete alimentare del suolo e permettere alle piante di consumare più facilmente i NPK e i micronutrienti presenti nel terreno e di cui hanno bisogno per far crescere quei grossi bud grossi e brinati.

4. Vuoi un’enorme resa di erba da coltivazione indoor? Acquista una varietà di cannabis dal raccolto abbondante

Grazie alla diversità della pianta di Cannabis, siamo in grado di selezionare delle genetiche che siano indica, sativa o ibride dominanti. Questo significa essenzialmente che un coltivatore è in grado di scegliere una varietà in base alla struttura, all’altezza, alla resa e al tempo di fioritura. Di solito le piante indica rimangono più corte e producono cime delle dimensioni di una palla da golf. Le Sativa invece sono piante lunghe, alte e impegnative da lavorare, mentre gli ibridi rifletteranno i tratti più desiderabili di queste due. Per i coltivatori di cannabis che cercano una cultivar di cannabis ad alto rendimento che dia loro il massimo, si raccomanda vivamente di ricercare ceppi a resa enorme..  

5 modi per aumentare i raccolti di erba indoor | 🥇 Paradise Seeds
5. Diversi sistemi di coltivazione della cannabis possono produrre rese maggiori

Se ti sembra che, qualunque cosa tu faccia con la tua coltivazione organica, non sei mai in grado di riempire un barattolo per la stagionatura, allora forse l’idroponica fa per te. Considera le seguenti opzioni di sistemi idroponici:

Sistemi N.F.T: Questi non richiedono alcun terreno di coltura a parte un cubo di lana di roccia o un tappo di cocco o qualsiasi cosa in cui inizi il tuo seme o clone (a seconda del sistema che usi). Le radici cresceranno poi su un tavolo chiuso o tubi che è costantemente saturato con un sottile film di soluzione nutritiva

Sistemi D.W.C: Le radici staranno in una soluzione nutritiva aerata, sospese in un vaso a rete e hydroton. Questi sistemi possono produrre piante enormi con rendimenti enormi una volta padroneggiati. 

Sistemi a goccia: Il sistema entry-level per chiunque stia facendo il passaggio dall’organico all’idroponica, senza esserne completamente sopraffatto. Il gocciolatore può essere impostato per nutrire le piante più volte al giorno, secondo le esigenze delle piante, che cambiano attraverso le fasi di crescita. la regola è: sempre umido, mai secco (come nel terreno).

Aeroponica: Simile ai sistemi di deep water culture, le radici sono sospese in una camera che utilizza un ugello a spruzzo ad alta o bassa pressione (la pressione più alta crea la nebbia). Tra le radici che diventano bagnate e poi esposte all’aria, il tasso di crescita può essere molto veloce e le rese impressionanti. 

Per maggiori informazioni sui sistemi idroponici, date un’occhiata al nostro articolo  Tutto cio’ che bisogna sapere sulla Cannabis idroponica di Stoney Tark.

Lascia un commento

Last cannabis post