Your Cart
 Google-reviews
Shipping Fast & Discreet shipping | Quality Finest Quality | Service Excellent service
Cannabis con un sistema aeroponico

Coltivare Cannabis con un sistema aeroponico

  • Cannabis aeroponica vs. idroponica
  • Cos’è un sistema aeroponico per la coltivazione della cannabis?
  • Di cosa hai bisogno per un sistema di coltivazione aeroponica di cannabis?
  • La dimensione dell’ugello fa la differenza in un sistema aeroponico di cannabis?
  • 5 consigli per coltivare la cannabis con un sistema aeroponico.

In questo articolo, vediamo come coltivare la cannabis con un sistema aeroponico. La coltivazione della cannabis con un sistema aeroponico impiega un substrato senza terra che utilizza un ugello di nebulizzazione e un serbatoio a cielo aperto per far sospendere le radici di una pianta di cannabis nell’aria. Ecco la nostra guida alla coltivazione della cannabis con un sistema aeroponico e tutto quello che devi sapere!

Cannabis aeroponica vs. idroponica

Qual è la differenza tra l’aeroponica e l’idroponica? Di solito un sistema idroponico permette alle radici di essere immerse direttamente in una soluzione nutritiva (Deep Water Culture), o di crescere in un mezzo inerte come lana di roccia, cocco o palline di argilla hydroton. L’aeroponica si differenzia per il fatto che permette alle radici di pendere verso il basso in un serbatorio aperto, all’interno di un vaso a rete con idroton (o un clone di Cannabis radicato in un piccolo cubo di lana di roccia). L’uso di terreno di coltura è minimo, e questo è uno dei vantaggi di coltivare Cannabis usando l’aeroponica.

Cos’è un sistema aeroponico per la coltivazione della cannabis?

Come suggerisce il nome, l’uso di ossigeno è una parte fondamentale del sistema (la principale differenza tra aeroponica e idroponica). Questo è sistematicamente temporizzato in modo che le radici possano essere nebulizzate con soluzione nutritiva da un minimo di 30 secondi a 15 minuti. Tra una nebulizzazione e l’altra, lo spazio aperto all’interno del serbatoio fornirà l’aria a cui le radici saranno liberamente appese, incoraggiando potatura ad aria e un effetto a lisca di pesce.

  • Di cosa hai bisogno per un sistema aeroponico di cannabis?
  • Vasi di rete per collocare il clone di cannabis all’interno
  • Serbatoio di riserva
  • Pompa
  • Ugelli a getto
  • Timer
  • Nutrienti

La dimensione dell’ugello fa differenza in un sistema aeroponico di cannabis?

Così come i sistemi idroponici esistenti sono diversi e adattabili, anche la coltivazione di cannabis con l’aeroponica può variare. La dimensione dell’ugello può determinare se si sta effettivamente coltivando con acquaponica a bassa pressione o ad alta pressione. 5-50 micron di pressione sono la differenza tra una sottile nuvola di nebbia e gocce d’acqua più dense. Qui sotto c’è una migliore spiegazione delle due cose.

Bassa pressione spiegata:

Quando si usano ugelli che spruzzano a 90, 180 e 360 gradi, la quantità di spruzzo creata è molto più grande della dimensione della nebbia, poiché questi ugelli sono generalmente usati per linee di gocciolamento. Ciò non significa che questa dimensione di goccia d’acqua di soluzione nutritiva sia qualitativamente inferiore all’uso di un mister o di un sistema di nebulizzazione. È meglio usare un timer e impostare gli intervalli di nebulizzazione a 15 minuti di accensione e spegnimento per 45 minuti ogni ora senza preoccuparsi di annegare le radici.

Coltivare Cannabis con un sistema aeroponico | 🥇 Paradise Seeds Coltivare Cannabis con un sistema aeroponico | 🥇 Paradise Seeds

Cosa considerare

  • Tutte le parti possono essere acquistate in un negozio di ferramenta.
  • Un timer standard con segmenti di 15 minuti è perfetto.
  • Si può personalizzare il sistema per usare vari ugelli di nebulizzazione.
  • La manutenzione è minima e ideale come sistema iniziale per la coltivazione della Cannabis.

Alta pressione spiegata

I nebulizzatori nebulizzano la soluzione nutritiva in modo così fine da riempire un serbatoio con un rapporto acqua/aria estremamente alto. La testa dell’ugello metallico avrà una dimensione di 5-50 micron e dovrebbe nebulizzare le radici della pianta di Cannabis per 30-60 secondi ogni 5-15 minuti. Una versione molto più avanzata dell’acquaponica che viene spesso chiamata fogponics.

Cosa considerare

  • Le radici ricevono un alto volume di ossigeno e di soluzione nutritiva.
  • È necessario un timer speciale che permetta tempi di nebulizzazione in minuti.
  • C’è un livello di manutenzione maggiore rispetto agli ugelli di grandi dimensioni
  • 0-50 micron è la dimensione richiesta per coltivare Cannabis con l’aeroponica ad alta pressione.

5 consigli utili per coltivare la cannabis con sistemi aeroponici.

Consiglio n°1: le piante di cannabis crescono molto velocemente durante la fase di crescita (18/6) e supereranno tutto ciò che si trova nel tuo giardino, quindi il nostro consiglio principale è quello di mantenere i tempi vegetativi al minimo, e incorporare l’addestramento delle piante se necessario.

Consiglio n. 2: quando inizi a coltivare le tue piantine di Cannabis o i tuoi cloni all’interno del sistema aeroponico, lascia un sacco di spazio per far crescere le piante. Il nostro consiglio è di lasciare almeno 60 cm di spazio tra una pianta e l’altra. Puoi aspettarti piante e raccolti di grandi dimensioni, quindi, come per il primo consiglio, lascia alle tue ragazze molto spazio.

Consiglio n°3: controllate il vostro E.C. con una penna digitale per assicurarvi che la soluzione nutritiva sia esattamente dove deve essere. Il nostro consiglio è quello di prendere un campione della soluzione nutritiva in vari momenti della giornata e valutare quanto stiano bevendo le tue piante di Cannabis e se è necessario rabbocca il serbatoio.

Consiglio n°4: avere i giusti livelli di pH è importante quanto l’E.C., perché le due cose vanno di pari passo. Il nostro consiglio è di mantenere il livello di pH tra 6.0-6.5 e di usare una penna digitale per controllare. Questo è il valore ottimale e qualsiasi cosa al di sopra o al di sotto di questo livello avrà un effetto negativo sull’assorbimento di nutrienti.

Consiglio n°5: La temperatura della soluzione nutritiva dovrebbe essere sempre il più costante possibile e compresa tra 16-22 gradi circa. Il nostro consiglio è quello di usare un riscaldatore per acquario e una pietra d’aria insieme, in modo da creare un ambiente di riserva che sia migliore per le piante di Cannabis e altamente ossigenato.

Lascia un commento

Last cannabis post