Your Cart
 Google-reviews
Shipping Fast & Discreet shipping | Quality Finest Quality | Service Excellent service
Cannabis e Musica: Intervista a Dub Traveller | 🥇 Paradise Seeds

Cannabis e Musica: Intervista a Dub Traveller

L’enigmatico artista francese Dub Traveller si è preso una pausa dalla sua registrazione per parlare con Paradise France di cannabis e musica, del suo nuovo album Infinity e di una collaborazione esclusiva con Paradise Seeds.

Qual è la storia di Dub Traveller?

Sono cresciuto in mezzo a molta musica anni ’60 e ’70, la musica sperimentale di Jimmy Hendrix, Janis Joplin, Santana, The Clash… Ed ero anche immerso nel reggae dei The Gladiators, Lee Scratch Perry, Marley e Tosh. Più tardi, ho iniziato ad ascoltare molta electro, ho scoperto questo universo potente e ho avuto un flash.

Cannabis e Musica: Intervista a Dub Traveller | 🥇 Paradise Seeds

Grazie e benvenuti nella mia Trance N Dub !

 È possibile combinare le mie esperienze musicali in un progetto artistico: Trance N Dub, un percorso che ho intrapreso nel 2020 con il mio E.P  Exil Vol.2. In sostanza, ho creato una canzone Dub molto orientata verso la World Music, vicina all’Africa con voci potenti. Ho pensato che sarebbe stato bello integrare la forza che la Trance porta con sé! 

Parlaci del tuo nuovo album Infinity:

L’album Infinity è un po’ un’affermazione di questo stile “Trance N Dub” che mi nutre e mi trasporta. Questo album sottende l’idea di un risveglio collettivo al tema apocalittico che stiamo vivendo. È un modo per esprimere la mia tristezza per la mancanza di rispetto con cui viene trattato il nostro pianeta. Quanto gli esseri umani dimentichino da dove provengono. Se dovessi trasmettere un solo messaggio: guardate ciò che ci circonda per capire che non siamo niente senza ciò che esso costituisce. 

L’album presenta alcune collaborazioni interessanti:

Sì, ho lavorato con stelle del Dub come Tetra Hydro K, XLair, Ashkabad e ospiti come Bakû e Jael. Non ho ancora incontrato nessun artista che faccia Trance N Dub, ho dato io il nome allo stile :). 

Quando esce Infinity di Dub Traveller?

In digitale e su CD il 18 marzo e all’inizio di aprile per il vinile!

Quali date del tour avete in programma?

Abbiamo iniziato a Parigi a febbraio con un concerto organizzato con la crew INDEMIND e la famiglia partner: Jungle Paradise / Au bon Growshop e Paradise Seeds. A marzo suoneremo allo SPANNABIS, un meraviglioso concerto che mescola tutto ciò che amo: i viaggi, la liberazione della cannabis terapeutica e la musica! Da lì il tour continua (con il merchandising di Paradise Seeds disponibile durante i concerti!)

Come ti ha influenzato Covid come artista?

Dal 2020, ho perso più di 80 concerti, quindi abbiamo dovuto rinnovarci, inventare altri modi di condividere la musica. Le restrizioni sono state una sfida, soprattutto a causa dell’obbligo di vaccinazione in Francia e della stigmatizzazione che provoca. Impedisce a una parte di noi di godere della libertà rappresentata dalla musica, io sono totalmente contrario e mando il mio sostegno alla resistenza!  

Parlaci dell’influenza della cannabis e della musica: 

Sono cresciuto intorno alla cannabis. Non è mai stato un tabù contrariamente ai regolamenti francesi ed è sempre stato presente in casa mia. È ancorata nella mia cultura, nella mia educazione, è sempre stata un vero motore d’ispirazione anche se, per me oggi, è diventata piuttosto ricreativa. È anche un settore che mi ha ampiamente aperto le porte, grazie ad attivisti come Franck (Jungle Paradise) e Paradise Seeds! Per noi in Francia, dove è ancora proibita, la Cannabis è un campo di difesa dei diritti e delle libertà delle persone. Dato il numero di consumatori e le numerose virtù di questa pianta, tutti noi vediamo chiaramente che si tratta solo di una mascherata politica protrattasi per troppo tempo…

Per concludere, direi che è molto importante imparare da questa pianta più che criticarla. Questa autoproduzione permetterebbe alla nostra umanità di evitare molti drammi legati al traffico e ad altre sostanze nocive. È ora che la Francia apra le porte agli utenti, in modo che possiamo smettere di sentirci dei criminali quando ci innamoriamo di una pianta terapeutica  e meditativa. Ma forse è questo il vero problema? Forse un essere umano pensante non è più abbastanza schiavo della nostra presidenza e della nostra politica? 

Cannabis e musica: Collaborazione Dub Traveller / Paradise Seeds!

“Questa superba collaborazione è nata grazie a mio fratello Franck e a Patrice, il rappresentante francese del PS. Franck è un attivista in tutti gli ambienti che frequenta e mi ha scoperto all’Arverne Reggae Festival e da allora lavoriamo insieme ed è così che ho incontrato Paradise Seeds – un’avventura comune e una lotta mano nella mano: la cultura in tutte le sue forme! – e sono diventato un artista ufficiale di Paradise Seeds. 

Hai una varietà preferita di Paradise?

Nebula e L.A Amnesia. Sono un fan dell’erba che dà energia! Perfetta per fare musica e farsi una bella risata! Non vedo l’ora di provare le nuove varietà, specialmente Chocolate Wafflez, che mi incuriosisce molto…. 

Maggiori informazioni:

Per seguire Dub Traveller rendez-vous su:

E naturalmente su Youtube e su tutte le piattaforme di streaming!

Grazie e benvenuto nella mia Trance N Dub!

Lascia un commento

Last cannabis post